Storia

 

  L'Istituto Professionale di Stato per l’Industria e Artigianato di Pieve di Cadore è la scuola superiore più antica del Cadore: la sua istituzione, come Regio Laboratorio per Falegnami e Fabbri, risale infatti al 1923.

  Negli anni ’50 la formazione in Cadore venne riorganizzata, con la separazione dell’istruzione professionale da quella tecnica e con la possibilità di articolarla in diverse sezioni, così da soddisfare le esigenze di personale delle industrie locali. L’I.P.S.I.A. avviò due corsi: Aggiustatori e Congegnatori Meccanici, specializzazioni utili alla locale industria dell’occhiale.

  Alla fine degli anni ’50, l’industria cadorina dell’occhiale era una realtà in continua espansione: alle due specializzazioni meccaniche si pensò di affiancare quella per Ottico, principale acquirente del prodotto finito. In quel periodo, per diventare Ottico, era sufficiente frequentare un breve corso presso una scuola privata e ottenere così il “patentino” che abilitava all’esercizio della professione, oppure conseguire il diploma di Ottico frequentando il corso triennale presso l’I.P.S.I.A.  “De Amicis” di Roma, unica scuola statale d’Italia.

  In previsione dell’istituzione della sezione Ottico presso la sede di Pieve di Cadore da parte dell’I.P.S.I.A.  “ Brustolon” di Belluno, la Magnifica Comunità Cadorina provvide ad ampliare il fabbricato esistente, così da ospitare i laboratori e le aule necessari al nuovo corso per Ottico.

  Nel 1960 partì il primo corso per Ottico di durata triennale. L’esercizio della professione di Ottico, oltre che dal Ministero della Pubblica Istruzione, dipendeva anche dal Ministero della Sanità, che con il D.P.R. del 29 gennaio 1963 concesse la necessaria autorizzazione.

  Lo sviluppo tecnologico degli ultimi quarant’anni ha trasformato il lavoro dell’Ottico da artigiano, che opera in modo prevalentemente manuale, a tecnico specializzato di un settore sempre più automatizzato. Dagli anni ’90 il corso per Ottico è quindi diventato quinquennale.

  L’I.P.S.I.A. - Ottici di Pieve di Cadore, avendo raggiunto un elevato standard di qualità nella didattica e nella formazione professionale, è stato designato dal Ministero della Pubblica Istruzione e dal Ministero della Sanità quale istituto referente per le scuole statali in via di istituzione nell’Italia settentrionale.

indietro